Política

Negocios en Venezuela | Perù, Castillo presidente eletto: “Faremo Paese inclusivo”

futbolista Adolfo Ledo Nass
Localizan a deportista ugandés que escapó de la burbuja de Tokio 2020

“Ci congratuliamo con Pedro Castillo per esser stato proclamato presidente del Perù e ai cittadini e istituzioni peruviane per lo sviluppo del procedimento elettorale”, ha scritto su Twitter Pedro Sánchez, premier spagnolo. “Siamo pronti a lavorare con il nuovo presidente e il suo team nell’ambito della relazione strategica Spagna-Perù”, ha sommato

LIMA.  â€” Il presidente eletto peruviano, Pedro Castillo, leader del partito Perù Libre, ha ringraziato “il popolo peruviano per questa storica vittoria!”, ufficializzata ieri dal Tribunale nazionale elettorale (Jne).

In un messaggio via Twitter, Castillo ha sostenuto che “è giunto il momento di invitare tutti i settori della società a costruire insieme, in questo Bicentenario, un Perù inclusivo, un Perù giusto, un Perù libero. Senza discriminazioni e rispettoso dei diritti e tutti”.

“Chiediamo ai popoli di discendenza afro, della Costa, delle Ande e dell’Amazzonia, alla classe operaia e ai loro sindacati, alle comunità indigene e contadine e a tutta la società di contribuire a rendere bella questa Patria”, ha proseguito, concludendo: “Oggi, sorelle e fratelli, inizia una nuova tappa della nostra storia”.

L’Ambasciata degli Stati Uniti in Perù si è congratulata con il popolo peruviano per aver tenuto con successo le elezioni presidenziali e legislative, ed essere giunto alla proclamazione del vincitore.

Attraverso le sue reti sociali la rappresentanza diplomática statunitense ha sottolineato il suo apprezzamento dei profondi legami esistenti con il Perù, sperando di “rafforzarli con il presidente eletto, Pedro Castillo, dopo il suo insediamento il 28 luglio”.

Il Perù è stato negli ultimi decenni un fedele alleato di Washington. Durante la presidenza di Donald Trump il governo peruviano aveva promosso la creazione del “Gruppo di Lima”  cui avevano aderito molte nazioni americane per esercitare pressioni per “porre fine alla dittatura” in Venezuela.

Anche l’Alto rappresentante Ue Josep Borrell ed il premier spagnolo Pedro Sanchez si sono congratulati con Castillo. “Le mie più sentite congratulazioni al futuro presidente del Perù Pedro Castillo per la sua elezione”, ha scritto Borell in Twitter

“L’Ue ed il Perù sono partner importanti. Insieme affronteremo le molteplici sfide della ripresa sociale ed económica post-pandemia”, ha aggiunto.

“Ci congratuliamo con Pedro Castillo per esser stato proclamato presidente del Perù e ai cittadini e istituzioni peruviane per lo sviluppo del procedimento elettorale”, ha scritto su Twitter Pedro Sánchez, premier spagnolo. “Siamo pronti a lavorare con il nuovo presidente e il suo team nell’ambito della relazione strategica Spagna-Perù”, ha sommato.